Italiano   English   Español

Deutsch   Brasileira   русский



IMPIANTO RIMOZIONE ARSENICO - Acqua di pozzo (uso potabile)

Portata di progetto: 20 m3/h

Composizione impianto:
-     clorazione
-     filtrazione a carbone attivo
-     trattamento su resina adsorbente (doppia linea)

IMPIANTI RIMOZIONE ARSENICO

L'Arsenico è un elemento chimico tossico che trova particolare impiego nella produzione di pesticidi, insetticidi ed erbicidi. L'utilizzo di arsenico in agricoltura come pesticida e diserbante, è una delle cause della presenza dello stesso nelle acque. La presenza di Arsenico nelle acque è dovuta soprattutto alla cessione dei
minerali. L'arsenico si trova nelle acque sottoforma di arseniato e può causare avvelenamento acuto o cronico. l limite di arsenico nell'acqua potabile raccomandato dall'Unione Europea e dall'Organizzazione Mondiale per la salute e' 10 µg/l (valore standard per acqua potabile).

TECNOLOGIA: ADSORBIMENTO MEDIANTE OSSIDI DI FERRO o RESINE SPECIFICHE:
L'adsorbimento mediante ossidi di ferro granulari, è la tecnologia più comune per la rimozione dell'arsenico dalle acque destinate al consumo umano. La capacità di adsorbimento dell'arsenico è molto elevata e rimuove sia l'arsenico trivalente che quello pentavalente fino a concentrazioni inferiori a 4 ppb. Alla sua saturazione, il media filtrante viene sostituito. Una valida alternativa agli ossidi di ferro sono le resine specifiche. Il vantaggio è che le resine possono essere rigenerate attraverso azienda autorizzata.